Loading...

Le polpette al sugo


polpette al sugo

Ingredienti: 300 gr. di carne di manzo tritata; 

1 spicchio d'aglio, cipolla, prezzemolo;
30 gr. di pecorino grattugiato; 

olio extra vergine di oliva
pangrattato sale, pepe, basilico ;
500 gr. di pomodori maturi; 

3 uova intere

Preparazione: Impastate, in una capiente ciotola, la carne tritata con il pecorino grattugiato, i tre cucchiai di pangrattato, le uova, l'aglio, il prezzemolo tritato, il sale e il pepe. Amalgamate perbene il tutto e formate delle palline di circa 5 cm di diametro. Soffriggete leggermente in un fondo di 'olio una cipolla tritata e il basilico. Mettete a rosolare le polpette facendole colorire. Aggiungete i pomodori che avrete precedentemente passato al setaccio, il sale, il pepe; coprite il recipiente e lasciate cuocere per circa 20 minuti.





fonte: www.martinafranca.info

I Panzerotti fritti


INGREDIENTI:

• 250 gr. farina 00
• 250 gr. farina di grano duro
• 1 cubetto di lievito di birra
• acqua
• sale
• olio d'oliva
• aglio
• polpa di pomodoro
• basilico
• parmigiano grattugiato
• mozzarella
• 1 litro di olio per friggere
PREPARAZIONE:
Disporre sul piano di lavoro le 2 farine, aprire a fontana e spezzettarvi il lievito al centro, impastate il tutto con acqua TIEPIDA in cui avrete sciolto il sale. Lavorate come per la pizza, fino a che la pasta formi delle bolle. Lasciare lievitare per circa 1 ora e 30 in luogo caldo. Intanto preparate un sugo facendo soffriggere l'aglio nell'olio d'oliva, aggiungete la polpa di pomodoro, insaporite col e aggiustate di sale, cuocete fino a rimanga un po stretto. Tagliate la mozzarella a cubetti. Stendete l'impasto sul piano ben infarinato e dividetelo in quadrati/rettangoli di circa 8cm per lato o a piacere. Al centro disporre un po' di sugo, il formaggio grattugiato e qualche cubetto di mozzarella, prestate attenzione a non esagerare col ripieno, i panzerotti dovranno essere ripiegati in due e ben sigillati agli estremi con le dita! Scaldare l'olio per friggere in una pentola abbastanza grande in modo che i panzerotti possano rigirarsi durante la cottura, quando l'olio fuma iniziate a buttarvi i panzerotti e lasciate che prendano appena il colore dorato. Asciugare su carta assorbente e gustate.
fonte : www.martinafranca.info

Melanzane sott'olio alla barese senza cottura

Ingredienti : 
  • melanzane
  • olio extra vergine di oliva
  • sale fino
  • aceto
  • vino bianco
  • aglio
  • capperi
  • peperoncino


Prendete delle melanzane viola, sia lunghe che tonde;  tagliare la buccia, non tutta però,  un po’ lasciatela (sono più gustose mangiandole così) e poi tagliare a fettine sottili disponendole in un normale scolapasta. Appena finito uno strato di melanzane condire con del sale fino. Continuato a fare un altro strato di fettine di melanzane condite con altro sale fino e via di seguito sino a che non avrete finito di tagliare tutte le melanzane. Coperte con dell’aceto di vino e del vino bianco usando la misura 2:1 cioè due bottiglie di aceto di vino e una di vino bianco. 
Coprire con un canovaccio e mettere sopra un grosso peso come una pila di piatti (anche una pentola piena di acqua va bene), l’importante è che ci sia sopra un grosso peso in modo da far pressione. Lasciate riposare per 24 ore. 
Il giorno dopo, tolto il liquido, ho preso strizzarle bene  un po’ di melanzane  con un canovaccio. Girate il canovaccio come se voleste chiudere una caramella nella carta e fate uscire tutto il liquido. Stendetele ad asciugare sopra una tovaglia per circa una mezz’ora. Quando sono ben asciutte cominciate a metterle nei barattoli precedentemente ben puliti se sono nuovi altrimenti sterilizzateli se sono usati. 
Prima di disporre le melanzane, versate nel barattolo un po’ d’olio extra vergine di oliva e poi mettetele a mucchietti premendole in particolar modo ai lati del barattolo. Il modo di disporre le melanzane dipende dalla grandezza stessa della melanzana, chi le ha molte grosse e disuguali può procedere alla rinfusa altrimenti se si hanno delle melanzane quasi tutte uguali si fanno dei strati precisi. 
Dopo un po’ si aggiunge dell’altro olio extra vergine di oliva, menta, aglio tagliato a fettine e capperi sott’aceto (io ho messo quelli pugliesi che sono piccolissimi ma molto buoni). Se volete renderle più piccanti basta aggiungere del peperoncino agli altri odori. Procedete così sino a riempimento del barattolo avendo sempre la cura di premere le melanzane e di versare in ultimo dell’olio e.v.o. con l'aggiunta di menta, capperi e aglio a fettine sino a coprirle interamente. 
Chiudere e il giorno dopo controllate se il livello dell’olio è sceso perchè se fosse così ne dovete aggiungere dell’altro. 
Si conservano per molto tempo e si può gustare già dopo pochi giorni. Sono molto appetitose e si mangiano d’inverno come antipasto o come contorno al del buon lesso in brodo.
fonte : lettoemangiato.blogspot.com

Coniglio al forno

Ingredienti

800 g di coniglio a pezzi, 2 bicchieri di vino bianco, prezzemolo tritato, pecorino grattugiato, olio d' oliva, 1 spicchio d' aglio, foglie d' alloro, 6 pomodorini appesi, sale e pepe q.b.

Preparazione

Lavare bene il coniglio con acqua mista ad 1 bicchiere di vino, 1 bicchiere di aceto e succo di limone. Soffriggere l' aglio in poco olio ed aggiungere il coniglio. Sfumare con il vino e far evaporare fino a dorare i pezzi di coniglio.
Aggiungere l' alloro, i pomodorini, il sale ed il pepe. Coprire il tutto ed infornare a 180° per 30 minuti circa.
fonte: www.cookaround.com